Vannacci, Salvini: comprerò il libro, leggere prima di giudicare

0
79
vannacci,-salvini:-comprero-il-libro,-leggere-prima-di-giudicare
Vannacci, Salvini: comprerò il libro, leggere prima di giudicare

“Può esprimere il suo pensiero, niente Grande Fratello”

Roma, 21 ago. (askanews) -“Questo generale Vannacci che è stato additato come un pericolo, io me lo comprerò perché prima di giudicare è giusto leggere e giusto capire”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e leader della Lega, Matteo Salvini, durante una diretta Facebook.L’alto ufficiale è stato al centro delle polemiche politiche negli ultimi giorni a causa dei discussi contenuti del suo libro “Il mondo al contrario”, che hanno causato la sua rimozione dalla guida dell’Istituto geografico militare, e che sono stati molto criticati anche dal ministro della Difesa Guido Crosetto.”Mi rifiuto di pensare che in Italia ci sia un grande fratello che ti dice cosa puoi leggere e cosa no”, il generale Vannacci “deve essere giudicato per quello che fa in servizio, poi se scrive qualcosa che non ha niente a che fare con i segreti di Stato, esprime dei suoi pensieri nero su bianco, penso che abbia il dovere e il diritto di farlo” ha aggiunto Salvini “Quando andavo al liceo – ha premesso – mi sono letto ‘Il manuale del guerrigliero’ di Ernesto Che Guevara, come tanti sedicenni avranno fatto anche se non è esattamente il ‘Piccolo principe’, qualcosa che viene consigliato negli educandati ma io sono curioso e quindi” leggerò “il libro di questo generale, che ha fatto missioni in Somalia, in Iraq, in Afghanistan, che ha salvato vite, che ha difeso la patria, il Paese, la bandiera, i suoi ragazzi, che aprì dei dossier e fece delle denunce sull’uranio impoverito”.”Mi cercherò qualche ora – ha insistito Salvini – per leggere qualcosa che molti, a partire da alcuni giornalisti di sinistra, hanno commentato e condannato senza aver letto tutto. Facile estrapolare alcune frasi. Poi potrò essere d’accordo, in disaccordo, parzialmente, totalmente però la condanna al rogo a mo di Giordano Bruno nell’Italia moderna e solidale del 2023 non mi sembra assolutamente ragionevole. Quindi, mi andrò a leggere lo scritto del generale e prima di condannare al rogo o chiedere l’abiura galileiana a qualcuno è giusto capire di cosa si sta parlando”, ha concluso.Oggi, fanno sapere fonti della Lega, c’è stata una telefonata, molto cordiale, tra Salvini e Vannacci.